Vivi bene adesso

5 passi per diffondere la gentilezza

Madre Teresa ha detto: “Le parole gentili possono essere brevi e facili da pronunciare, ma la loro eco è senza fine”. La gentilezza è un modo profondo ed efficace per entrare in connessione con sé e con gli altri; quando agite o parlate con gentilezza, la vostra anima diventa più chiara, i vostri pensieri sono ricchi di pace e il vostro cuore è colmo d’amore.

La principale caratteristica della gentilezza è la sua natura contagiosa: un’azione gentile può dare avvio ad una vera e propria reazione a catena, con il risultato di creare un’intera comunità legata da sentimenti quali l’amore e la compassione.

Ecco cinque passi per diffondere la gentilezza fuori e dentro di voi.

Siate gentili con voi stessi

Il primo passo per diffondere la gentilezza è quello di essere più gentili con voi stessi. Siamo tutti dei giudici troppo severi di noi stessi. Scegliete un giorno della settimana e dedicatelo alla gentilezza verso di voi. In quel giorno bloccate ogni autocritica e scrivete su un foglio le cose che apprezzate di voi.

Condividete un sorriso

Uno degli atti più belli che si possono fare è condividere un sorriso. E’ sorprendente quanto un semplice sorriso possa far sentire apprezzata la persona che lo riceve e donarle gioia. Create il vostro personalissimo giorno del sorriso, diffondete la gentilezza sorridendo con il cuore alle persone che incontrate e godete della luce di ogni sorriso che vi viene restituito.

Pronunciate affermazioni positive

Le parole hanno il potere di creare la vostra realtà. Non c’è  modo migliore, quando si vuole creare qualcosa, dell’uso delle affermazioni. Ecco alcuni esempi di affermazioni su questo tema:

“Amo essere gentile con me stesso/a e con gli altri”

“Oggi mi impegno a diffondere la gentilezza nel mondo”

“Sono circondato/a da persone amorevoli e gentili”.

Siate gentili con gli altri

Un atto gentile ha un qualcosa di magico, se poi è inaspettato è ancor più magico. Scegliete di compiere azioni gentili come cedere il posto a qualcuno in treno o in metro, sbrigare le faccende domestiche al posto del vostro partner, preparare un dolce per un amico, compiere azioni di volontariato.

Dite “grazie”

La gratitudine costituisce la base di tutti i comportamenti positivi. Ricordate sempre di ringraziare le persone con cui interagite: il postino che vi consegna la posta, il vostro collega, l’amico che vi ascolta, il vostro partner…

Ringraziate, sorridete e siate gentili e la vita vi ricompenserà.

Un abbraccio di luce e amore.

Maria

Sull'autore

Avatar
Maria

Ciao! Se stai leggendo queste parole, se mentre navigavi su Internet sei finito su questa pagina, non è un caso. Probabilmente il tuo angelo ti ha condotto sin qui. Mi chiamo Maria, e sin da quando ero piccola ho sempre avuto una grande fede in Dio e negli angeli. Ho sempre saputo di non essere sola e in effetti ho sempre sentito una vocina che mi metteva in guardia dai pericoli o mi indicava cosa fare. Pur non avendo mai visto con gli occhi i miei angeli, sono entrata più volte in contatto con loro: in particolare mi è accaduto innumerevoli volte di essere svegliata nel cuore della notte da una carezza o da un abbraccio e di percepire la loro presenza nella mia stanza. Ed ora, eccomi qui! Quella vocina mi ha svegliato nel cuore della notte dicendomi di creare questo blog e di chiamarlo "La voce degli angeli". Spero che i contenuti e i temi che tratterò, possano aiutare tutti coloro che vogliono entrare in contatto con queste magnifiche creature, che Dio, con il suo immenso amore, ci ha donato per sostenerci nei momenti di difficoltà e guidarci nel nostro cammino terreno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *