AngeliAngeli CustodiNoi e gli angeli

Preghiere per i bambini

I bambini possiedono il candore e l’innocenza degli angeli. Essi sono i prediletti di Dio e naturalmente degli angeli. E’ importante avvicinare i bambini al mondo angelico, attraverso racconti, letture e preghiere. Noi adulti abbiamo il compito di spiegare ai più piccoli che non sono soli e che sono sempre al sicuro e protetti.

Parlare ai bambini degli angeli custodi permette loro di capire che possono sempre contare su un amico invisibile che non li tradirà mai e che li accudirà, proteggerà, amerà e aiuterà sempre! Per sviluppare questa angelica amicizia, non c’è nulla di meglio della preghiera.

Ecco alcune preghiere da insegnare ai più piccoli per entrare in contatto con l’angelo custode.

PREGHIERA ALL’ANGELO CUSTODE
Angelo di Dio,
amico mio,
stammi vicino
son piccolino.
Insegnami tu
la strada che porta a Gesù.

ANGIOLETTO
Angioletto del Signore
che mi guardi in tutte l’ore;
Angioletto del buon Dio,
fa che cresca buono e pio:
sui miei passi veglia tu,
Angioletto di Gesù.

ANGELO
Angiolino mio carino
dormi sopra il mio cuscino
fà che dorma in compagnia
di Gesù e di Maria.

PREGHIERA PER LA SERA 1
Angioletto del buon Dio tanto piccolo sono io
e non dormo se la sera non ti ho detto una preghiera.
In ginocchio sul lettino io ti prego anche al mattino.
Metti sempre nel mio cuore la parola del Signore e che io senta,
ovunque sia, la tua mano nella mia.

PREGHIERA PER LA SERA 2
Ora mi distendo per dormire,
ti prego, mio Angelo,
proteggi me, il tuo bambino.
Mi difenda il tuo amore nella notte
e mi svegli alla luce del mattino.

Un abbraccio angelico a tutti.
Maria

Sull'autore

Maria

Ciao! Se stai leggendo queste parole, se mentre navigavi su Internet sei finito su questa pagina, non è un caso. Probabilmente il tuo angelo ti ha condotto sin qui. Mi chiamo Maria, e sin da quando ero piccola ho sempre avuto una grande fede in Dio e negli angeli. Ho sempre saputo di non essere sola e in effetti ho sempre sentito una vocina che mi metteva in guardia dai pericoli o mi indicava cosa fare. Pur non avendo mai visto con gli occhi i miei angeli, sono entrata più volte in contatto con loro: in particolare mi è accaduto innumerevoli volte di essere svegliata nel cuore della notte da una carezza o da un abbraccio e di percepire la loro presenza nella mia stanza. Ed ora, eccomi qui! Quella vocina mi ha svegliato nel cuore della notte dicendomi di creare questo blog e di chiamarlo "La voce degli angeli". Spero che i contenuti e i temi che tratterò, possano aiutare tutti coloro che vogliono entrare in contatto con queste magnifiche creature, che Dio, con il suo immenso amore, ci ha donato per sostenerci nei momenti di difficoltà e guidarci nel nostro cammino terreno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *