ArcangeliArcangelo Michele

I santuari dedicati all’arcangelo Michele

Il culto dell’arcangelo Michele è molto antico e probabilmente è anche il più diffuso nel mondo. In Europa esiste una direttrice nordovest-sudest che parte dalla Normandia e attraversa tutta la Francia e l’Italia, formata dai santuari dedicati all’arcangelo. In questi luoghi molto belli e suggestivi è davvero possibile percepire la presenza e la forza dell’arcangelo Michele.

Di tutti i santuari, c’è ne sono tre che sono considerati i principali e che ancora oggi sono meta di milioni di pellegrini: Mont Saint-Michel in Normandia, la Sacra di San Michele in Val di Susa e il santuario di Monte Sant’Angelo nel Gargano, in Puglia.

Il santuario più antico è quello di Monte Sant’Angelo a Foggia, detto anche “Celeste Basilica”. Il santuario garganico è stato decisivo per lo sviluppo della devozione all’arcangelo Michele e per la sua diffusione nell’Europa occidentale. Inizialmente era solo una grotta in cui venne posto un altare; successivamente si sviluppò il resto della costruzione. In epoca angioina venne realizzato l’ingresso da cui tutt’oggi si accede alla grotta, nella quale è possibile vedere l’orma del piede dell’angelo impressa su di un blocco di marmo. E’ un luogo davvero magico, dove è molto probabile riuscire ad entrare in connessione con l’arcangelo, come del resto testimoniano le sue quattro apparizioni.

Dopo Monte Sant’Angelo, il secondo luogo di pellegrinaggio è Mont Saint-Michel. Si tratta di un isolotto situato presso la costa settentrionale della Francia. La notevole architettura del santuario, unita alla bellezza della baia nel quale l’isolotto sorge, ne fanno un luogo davvero suggestivo. Secondo la leggenda, l’Arcangelo Michele apparve nel 709 al vescovo Avranches, che si recava a pregare in solitudine, chiedendogli di costruire una chiesa in suo onore sulla roccia. Il santuario è stato consacrato il 16 ottobre dello stesso anno con il nome di Mont Saint-Michel au periél de la mer, cioè “ai pericoli del mare”.

L’ultimo dei tre santuari è l‘Abbazia piemontese di San Michele, che si trova all’imbocco della Val di Susa. Si tratta di un imponente complesso architettonico religioso di epoca romanica, meta di grandi pellegrinaggi. Si dice che la Sacra di San Michele si trova esattamente a metà della via Micaelica, a 100 chilometri da Mont Saint-Michel e ad altrettanti da Monte Sant’Angelo in Puglia. Le origini di questo santuario sono incerte; numerose leggende raccontano dell’apparizione di uno o più angeli. La sua ubicazione in altura richiama i già citati santuari del Gargano e della Normandia.

Maria

Sull'autore

Avatar
Maria

Ciao! Se stai leggendo queste parole, se mentre navigavi su Internet sei finito su questa pagina, non è un caso. Probabilmente il tuo angelo ti ha condotto sin qui. Mi chiamo Maria, e sin da quando ero piccola ho sempre avuto una grande fede in Dio e negli angeli. Ho sempre saputo di non essere sola e in effetti ho sempre sentito una vocina che mi metteva in guardia dai pericoli o mi indicava cosa fare. Pur non avendo mai visto con gli occhi i miei angeli, sono entrata più volte in contatto con loro: in particolare mi è accaduto innumerevoli volte di essere svegliata nel cuore della notte da una carezza o da un abbraccio e di percepire la loro presenza nella mia stanza. Ed ora, eccomi qui! Quella vocina mi ha svegliato nel cuore della notte dicendomi di creare questo blog e di chiamarlo "La voce degli angeli". Spero che i contenuti e i temi che tratterò, possano aiutare tutti coloro che vogliono entrare in contatto con queste magnifiche creature, che Dio, con il suo immenso amore, ci ha donato per sostenerci nei momenti di difficoltà e guidarci nel nostro cammino terreno.

2 Commenti

  1. Ciao Maria
    Una notte ho dormito in un albergo a Foggia,ero in viaggio coi miei genitori e in sogno l.arcangelo Michele mi prendeva per mano,io mi lascia o portare e Lui mi portava con sé guidando i in luoghi e con persone che poi ho visto realmente e ho seguito le sue amorevoli immagini e mi sono sempre trovata bene.
    Luana

    • Ciao Luana,
      bellissima la tua testimonianza. Grazie per averla condivisa. L’arcangelo Michele mi è sempre stato vicino, quindi capisco bene quello che dici…capisco anche che per chi non ha mai vissuto un’esperienza di questo tipo, è molto difficile credere, ma non sei assolutamente pazza.
      Se vuoi sviluppare ancora di più questa tua innata capacità, ti consiglio di leggere il libro di Isabelle Von Fallois “Il potere di guarigione degli angeli”; è un percorso di 28 giorni che ti cambia la vita.
      Ti abbraccio.
      Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *