Vivi bene adesso

Il respiro: nutrimento del corpo e dell’anima

Inspiriamo ed espiriamo milioni di volte nell’arco della nostra vita. Si tratta di due azioni necessarie per sopravvivere, che facciamo in maniera automatica. Non siamo abituati a dare la giusta attenzione al respiro, anche se dovremmo imparare a farlo.

Imparare a seguire il proprio respiro è uno dei principali obiettivi di qualsiasi corso di yoga o pratica di meditazione. Se prestiamo la giusta attenzione alla nostra respirazione, potremo usarla durante la giornata per rimanere calmi e rilassati.

Grazie alla respirazione, che ci nutre e ci mantiene in vita, possiamo collegarci intimamente al nostro sé superiore e, allo stesso tempo, possiamo unirci a Dio e a tutte le creature viventi. Tutti gli esseri viventi respirano la vita e ogni boccata d’aria ci connette con tutte le creature che vivono sul nostro pianeta.

Di seguito vi propongo un semplice esercizio, da fare per cinque minuti al mattino e alla sera, per iniziare e concludere la giornata in pace e serenità. Scopo dell’esercizio è imparare a controllare il proprio respiro. Più lo farete, più imparerete a controllare ed osservare come il vostro respiro si espande dentro di voi, circolando all’interno del vostro corpo e raggiungendo ogni singola cellula.

Sdraiatevi, chiudete gli occhi e respirate molto lentamente e profondamente. Inspirando, inalate l’amore, la vita, la gioia, la pace. Sentite come questi sentimenti raggiungono ogni parte del vostro corpo, ogni singola cellula, nutrendole come una linfa vitale. È come se ad ogni vostro respiro, una splendida luce bianca entrasse nel vostro corpo, purificandolo.

Espirando, lasciate andare via l’ansia, la paura, la rabbia e la tristezza. Osservate come tutte le preoccupazioni, tutta l’oscurità, tutte le incertezze, abbandonano il vostro corpo, lasciando al loro posto solo luce e amore. Se volete, potete immaginare di trovarvi vicino al mare, in aperta campagna o in qualsiasi altro luogo che vi possa donare pace e serenità.

Potere ripetere l’esercizio anche più volte al giorno, per esempio quando sentite il bisogno di rilassarvi. È un ottimo esercizio da fare anche quando desiderate comunicare con gli angeli, perché vi consente di calmare la mente. Con il passare del tempo e il giusto allenamento, sarete in grado di controllare sempre di più il vostro respiro e raggiungerete la pace e la quiete in pochi minuti.

Un abbraccio di luce e amore.

Maria

 

 

Sull'autore

Avatar
Maria

Ciao! Se stai leggendo queste parole, se mentre navigavi su Internet sei finito su questa pagina, non è un caso. Probabilmente il tuo angelo ti ha condotto sin qui. Mi chiamo Maria, e sin da quando ero piccola ho sempre avuto una grande fede in Dio e negli angeli. Ho sempre saputo di non essere sola e in effetti ho sempre sentito una vocina che mi metteva in guardia dai pericoli o mi indicava cosa fare. Pur non avendo mai visto con gli occhi i miei angeli, sono entrata più volte in contatto con loro: in particolare mi è accaduto innumerevoli volte di essere svegliata nel cuore della notte da una carezza o da un abbraccio e di percepire la loro presenza nella mia stanza. Ed ora, eccomi qui! Quella vocina mi ha svegliato nel cuore della notte dicendomi di creare questo blog e di chiamarlo "La voce degli angeli". Spero che i contenuti e i temi che tratterò, possano aiutare tutti coloro che vogliono entrare in contatto con queste magnifiche creature, che Dio, con il suo immenso amore, ci ha donato per sostenerci nei momenti di difficoltà e guidarci nel nostro cammino terreno.

2 Commenti

  1. Avatar Giacometta Rispondi

    Grazie per tutto ciò che fai…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *